Cerca
  • Ambra Piscopo

5 semplici passaggi per controllare la tua rabbia

Aggiornato il: ago 15


Quante volte hai perso il controllo di te stesso quando sei arrabbiato? Hai fatto o detto qualcosa di cui ti sei pentito nel tempo? Sei stato impulsivo e poi ne hai pagato le conseguenze..

Credo che l'abbiamo fatto tutti. È normale e, dopotutto, siamo esseri umani.

Ognuno di noi affronta alcuni problemi, più o meno complessi con paura o con rabbia. La differenza principale è sapere come ottenere il controllo della navigazione della rabbia, invece di lasciare che ti controlli.

Non è facile trasformare la tua rabbia, soprattutto quando sei provocato in tali situazioni. Tuttavia, se la prossima volta dovrai affrontare questa situazione, puoi provare i miei 5 semplici passaggi.

Passaggio 1:identifica ciò che ti irrita

Inizia identificando ciò che turba i tuoi sentimenti o le tue emozioni. Allontanati da tutto ciò che stai facendo o dalla situazione di rabbia in cui ti trovi, quindi fai un respiro profondo e libera la mente. Pensa, cosa ti ha portato in questa situazione.

Devi sapere cosa c'è che non va per correggerlo. Giusto?

Passaggio 2: utilizzali come segnale di arresto

Quando hai finito con il passaggio 1, probabilmente sapevi già cosa ti aveva fatto arrabbiare. Potresti non averne un'idea completamente chiara, ma va bene lo stesso. Almeno hai "alcune" idee in più.

Usali come segnali di stop per la tua rabbia. Sei arrabbiato perché alcune vocine nella tua testa dicono a te stesso... cose sconvolgenti. Questo provoca uno sconvolgimento nei tuoi sentimenti, con conseguente rabbia. Cosi diventi impulsivo.

Ferma tutte queste dialogo interno e sarai in grado di pensare in modo proattivo, indipendente e non influenzato dalla situazione.

Passaggio 3: dì a te stesso cose positive

È importante pensare positivo. Puoi contrastare i tuoi pensieri sconvolgenti inquadrando la tua mente in modo che abbia un auto-messaggio positivo. Dì a te stesso qualcosa di positivo e accogliente che ti farà sentire meglio.

Ad esempio, "questa sensazione di rabbia è solo temporanea e non voglio dire o fare qualcosa di stupido di cui in seguito mi pentirò per le mie azioni".

Metti un freno ai tuoi sentimenti impulsivi. Dì a te stesso di rallentare e rilassarti.

Passaggio 4: fatti chiarezza

Chiarisci tu stesso la situazione. Chiediti: "Cosa sta realmente succedendo in questa situazione?"

Puoi quindi sentirti deluso dalla situazione ma non arrabbiato con le persone che la stanno creando.

Passaggio 5: pensa a obiettivi costruttivi

Cerca di stabilire obiettivi più realistici per te stesso riguardo alla situazione problematica in cui ti trovi.

Chiediti: "Quali sono le soluzioni alternative che utilizzo per risolvere questa situazione?" </i>

Sii il più specifico possibile e concreto.

"Cosa puoi fare per cambiare questa situazione?"

Elenca le opzioni costruttive che hai in mente per raggiungere i tuoi obiettivi.

Chiediti: "Quali azioni costruttive posso intraprendere per raggiungere i miei obiettivi?"

Infine, scegli un'opzione costruttiva per raggiungere il tuo obiettivo e agisci velocemente.

I 5 semplici passaggi che ti ho appena indicato sono esattamente quello che faccio ogni volta che affronto situazioni di rabbia. Puoi provarli quando ti trovi di fronte a situazioni del genere.

A volte tutti si arrabbiano, ma la cosa importante è "Cosa puoi fare per superare questa situazione?".


Naviga la tua rabbia, invece di lasciarti controllare.


#accettazione #stiledivita

15 visualizzazioni

©2019 di La mia coach. Creato con Wix.com